2015-12-14

LUIGI DE GIOVANNI ALLA GALLERIA D’ARTE “MENTANA”

LUIGI DE GIOVANNI ALLA GALLERIA D’ARTE “MENTANA”


Galleria d’Arte “Mentana”
Indirizzo: Piazza Mentana, 2/3r – FIRENZE
Titolo della Mostra: Valori
di continuità.”
Dal 5 dicembre 2015 al 10 gennaio 2016,
inaugurazione ufficiale sabato 12
dicembre alle ore 17.30.


Articolo
di Daniela
Pronestì su "La Toscana" dicembre 2015

“la    TOSCANA”

GALLERIA MENTANA
Anche
quest’anno la storica galleria fiorentina propone la rassegna di arti visive
Valori di continuità: uno spaccato sulle tendenze espressive dell’arte
contemporanea con artisti provenienti da ogni parte del mondo.
di Daniela Pronestì

Valori di continuità è il titolo della
rassegna di arti visive che da diversi anni vede la storica Galleria d’Arte
Mentana di Firenze ospitare artisti provenienti da ogni parte del mondo. Un
evento espositivo che anche quest’anno
conferma la sua vocazione internazionale
offrendo ai visitatori uno spaccato sulle tendenze espressive dell’arte
contemporanea. In mostra ben ventisei artisti, che, dal 5 dicembre 2015 al 10
gennaio 2016, esporranno le loro opere nella sede principale della galleria in
Piazza Mentana, nell’adiacente Spazio Culturale (via della Mosca 5) e nel
residence Porta al Prato (via del Ponte alle Mosse, 16). Un appuntamento con
l’arte che si apre alle principali novità
del contemporaneo pur non rinunciando
alla tradizione, ponendosi l’obiettivo di tracciare un’ampia pan10 gennaio
2016, esporranno le loro opere nella sede principale della galleria in Piazza
Mentana, nell’adiacente Spazio Culturale (via della Mosca 5) e nel residence
Porta al Prato (via del Ponte alle Mosse, 16). Un appuntamento con l’arte che
si apre alle principali novità del contemporaneo pur non rinunciando alla
tradizione, ponendosi l’obiettivo di tracciare un’ampia panoramica sui
molteplici orientamenti dell’arte odierna. Le opere esposte spaziano dal
paesaggio alla figurazione, dall’informale gestuale all’astrazione cromatica,
in un continuo dialogo tra pittura, fotografia e arte digitale, senza
dimenticare la scultura. Nelle opere degli artisti italiani - Rosario Bellante,
Yuri Biagini, Francesca Coli, Francesco Gilbertoni Barca, Antonella Incorvaia,
Enrico Maccioni, Enrico Renato Paparelli, Bianca Vivarelli - si avverte il
legame con i generi tradizionali della pittura, dagli scorci paesaggistici alla
natura morta, dalle scene di genere alla figura inserita in ambientazioni
oniriche o in contesti che ne esaltano il valore simbolico. Gli artisti
stranieri - Janice Alamanou (Inghilterra), Fatima Alobaidi (Iraq), Cynthia Araf
(Messico), Angela Audibert Beltramo (Francia), Annie Gheri (Francia), Ricardo
Hantzschel (Brasile), Lydia Moawad (Libano), Oxana
Kozhemyakina (Russia), Ghenadie Popic
(Moldavia), Hayat Saidi (Marocco), Bruno Sfeir (Uruguay), Audrey Traini
(Canada), Kikuko Uda (Giappone) - mostrano invece maggiore interesse per la pittura
astratta e la fotografia digitale, ora intervenendo sulla potenza espressiva
del colore ora immortalando paesaggi naturali e scenari urbani che raccontano
il nostro tempo. Come sempre, anche in quest’occasione sono presenti le opere
di grandi nomi dell’arte contemporanea italiana, come Giampaolo Talani,
Salvatore Magazzini, Luigi De Giovanni, Sergio Benvenuti e Vittorio
Tessaro.  
La mostra sarà aperta al pubblico dal 5
dicembre 2015 al 10 gennaio 2016, con inaugurazione ufficiale sabato 12
dicembre alle ore 17.30.
L’evento è corredato da un calendario
per l’anno 2016 contenente la riproduzione delle opere in mostra.
Orari di apertura: tutti i giorni dalle
11:00/13:00 e 16:00/20:00
Giorni di chiusura: 24, 25 e 26 dicembre
2015 e 31, 1 e 2 gennaio 2016










Posta un commento